Internazionalizzazione dell'economia italiana e ruolo delle banche. I servizi bancari e finanziari a sostegno delle imprese: il caso italiano a confronto con modelli di Francia, Germania e Spagna

Il sistema finanziario italiano è adeguato a sostenere l’internazionalizzazione dell’apparato produttivo? Una ricerca serrata, condotta dall’Istituto Affari Internazionali che, accanto all’analisi, propone misure di policy per favorire l’internazionalizzazione delle banche italiane e tradurre la loro presenza sui mercati esteri in nuovi e migliori servizi per le imprese. Il volume presenta i risultati di una ricerca, curata da Pier Carlo Padoan, su “Servizi finanziari a sostegno del processo di internazionalizzazione dell’economia italiana” svolta dall’istituto Affari Internazionali per conto dell’Associazione Bancaria Italiana. La ricerca è stata presentata nel corso di un Seminario organizzato dal Settore Crediti dell’ABI e tenutosi a Roma il 28 giugno 2000.
Le caratteristiche strutturali e di specializzazione dell’industria italiana – prevalenza di piccole e medie imprese e concentrazione in settori tradizionali a basso – medio valore aggiunto - hanno determinato significativi ritardi nel processo di internazionalizzazione dell’economia italiana, sostanzialmente circoscritto alle esportazioni di beni di consumo e solo di recente rivolto agli investimenti diretti esteri. Ciò ha determinato una situazione di “blocco” nella quale la domanda, delle imprese, e l’offerta, delle banche, di servizi finanziari all’internazionalizzazione sono rimaste su livelli modesti senza reciproci stimoli alla crescita. L’adeguatezza dei servizi finanziari offerti dalle banche italiane a supporto del processo di internazionalizzazione delle imprese è analizzata nel volume, nel quale sono riportati risultati di una ricerca affidata dall’ABI allo IAI, per approfondire la conoscenza della situazione attuale e valutare le prospettive di sviluppo di tale mercato anche in chiave comparata rispetto ad altri sistemi bancari (Francia, Germania e Spagna). Dalla ricerca emergono numerosi elementi di riflessione: la propensione delle banche italiane a concentrare l’attività estera più sulla provvista di valuta che sul mercato al dettaglio; la limitata tendenza all’assunzione delle posizioni di rischio paese; la conseguente difficoltà a operare in comparti creditizi come il credito acquirente e il forfaiting. Sulla base di tali spunti sono individuate le possibili misure di policy per favorire l’internazionalizzazione delle banche italiane e per tradurre la loro presenza sui mercati esteri in nuovi e migliori servizi per le imprese. In particolare: (a) L’adozione di strumenti finanziari di sostegno per le Pmi (forfaiting e linee di credito open); (b) La definizione di una specifica disciplina di vigilanza sugli accantonamenti prudenziali a fronte del rischio paese, che allinei la normativa fiscale con le disposizioni civilistiche e prudenziali; (c) La messa a punto di modelli interni di country risk management; (d) L’aumento del livello di collaborazione tra le banche italiane e le istituzioni multilaterali di sviluppo, come la Banca Mondiale.

Editors: 
Details: 
Roma, Bancaria, January 2000, 315 p. (Rapporti ABI ; 2)
In: 
ISBN/ISSN/DOI: 
88-449-0111-0 ; 88-449-0159-5
Publication date: 
01/01/2000

Prefazione di Gianni Bonvicini, Giuseppe Zadra

Internazionalizzazione e credito: il quadro d’insieme
1. L’internazionalizzazione del sistema produttivo italiano e il ruolo del settore creditizio, Pier Carlo Padoan, p. 17-50

Internazionalizzazione e credito: una analisi quantitativa di tipo macro e microeconomico. I dati provinciali
1. Una sintesi dei risultati emersi dall’analisi macro e microeconomica e dai dati territoriali, Renzo Lolli, p. 53-58
2. Internazionalizzazione e credito: una valutazione quantitativa sotto il profilo macroeconomico, Renzo Lolli, p. 59-86
3. Internazionalizzazione e credito: una valutazione quantitativa sotto il profilo microeconomico, Renzo Lolli, p. 87-93
4. Credito, distretti industriali ed esportazioni nelle provincie italiane, Raffaello Bronzini, p. 95-112

Le esperienze italiane: una analisi comparativa
1. I servizi finanziari a sostegno del processo di internazionalizzazione dell’economia italiana: una analisi comparata, Raffaele Farella, p. 115-146
2. The Supply of Banking Services for the International Activities of Business Firms: The Case of France, Thierry Coville, Christian de Boissieu, p. 147-169
3. The Supply of Banking Services for the International Activities of Business Firms: The Case of Germany, Beate Reszat, p. 171-191
4. The Supply of Banking Services for the International Activities of Business Firms: The Case of Spain, Juan José Duran, p. 193-219

Una indagine tra le banche e le imprese
1. Studio sull’offerta di servizi finanziari a sostegno del processo di internazionalizzazione delle imprese italiane (questionario banche), a cura dell’Istituto Affari Internazionali, p. 223-244
2. Studio sull’offerta di servizi finanziari a sostegno del processo di internazionalizzazione delle imprese italiane (questionario imprese), a cura dell’Istituto Affari Internazionali, p. 245-251

Appendice
1. Il forfaiting: il mercato attuale in Italia e le prospettive di sviluppo dell’operatività delle banche italiane, a cura dell’Istituto Affari Internazionali, p. 255-260
2. Operatività estera delle banche italiane: vincoli regolamentari, a cura dell’Istituto Affari Internazionali, p. 261-266

Atti del seminario di presentazione dello studio IAI
Interventi di Maurizio Sella, Gianni Bonvicini, Enrico Letta, Fabrizio Saccomanni, Davide Croff, Giancarlo Del Bufalo, Massimo Mattera, Enrico Meucci, Giorgio Tellini, Francesco Ripandelli, Luigi Dante, Alessandro Profumo, p. 267-315

Research area

Tag