Stato dell'Unione, Tocci: "Più integrazione su tutti i fronti. Ma è davvero possibile?"

13/09/2017

"Nel suo discorso sullo stato dell'Unione, Juncker invita a una maggiore integrazione e si scosta dall'idea di un'Europa a più velocità. Una scelta corretta, politica, ma che non necessariamente riflette quello che il presidente stesso immagina essere il futuro dell'Unione".

Nathalie Tocci, direttore dell'Istituto Affari Internazionali, commenta le parole indirizzate dal presidente della Commissione al Parlamento europeo. "Un tono di grande ottimismo, proposte concrete e ambiziose, e un sesto scenario - di fatto uno dei cinque - di maggiore integrazione su più fronti. Ma un'integrazione completa è davvero possibile?".