Protezione del traffico aereo civile dalla minaccia cibernetica

L’impiego dell’Ict ha caratterizzato in maniera crescente l’evoluzione dell’aviazione civile. La digitalizzazione e la messa in rete di strumenti tecnologici complessi implicano delle problematiche rilevanti per la sicurezza cibernetica del settore. Già da alcuni anni organi di riferimento governativo sottolineano come alcune vulnerabilità riscontrate nei sistemi di gestione e controllo del traffico aereo civile possano avere un serio impatto sulla sicurezza nazionale. Da tali considerazioni scaturiscono una serie di domande: su quali tecnologie si basano i sistemi di gestione e controllo del traffico aereo civile? Qual è il loro livello di vulnerabilità? Quali sono gli attori che possono minacciare tali sistemi? Essi hanno le capacità tecnologiche per condurre attacchi cibernetici tali da compromettere queste infrastrutture critiche? Prendendo in considerazione il caso studio italiano, il presente studio analizza le reali probabilità che i sistemi Atm/Atc di Enav siano attaccati con successo da attori non statali come organizzazioni terroristiche, hacktivisti e criminali cibernetici.

Finaziamento: Vitrociset

Data inizio/fine:
 2015 - 2015

Area di ricerca

Tag