La revisione del legame sicurezza-migrazione-sviluppo: una prospettiva dal Sahel

Il progetto ha rielaborato il nesso tra migrazione, sviluppo e sicurezza nel Sahel, una regione in cui questo legame è particolarmente pronunciato. La ricerca ha proposto inoltre una riformulazione dell’approccio UE e USA nei confronti delle suddette dinamiche, attraverso l’analisi delle opportunità di partenariato transatlantico nella regione del Sahel. Coordinato dall’Istituto Affari Internazionali (IAI), dalla Foundation for European Progressive Studies (FEPS) e dal National Democratic Institute (NDI), il progetto si è basato sul contributo di esperti e centri di ricerca africani.

La prima parte del progetto ha coinvolto quattro esperti internazionali al fine di analizzare e identificare le migliori strategie esistenti in ambito di sicurezza, migrazione e sviluppo nella regione del Sahel e la loro governance attraverso una serie di casi studio. La seconda parte invece ha ampliato il programma di ricerca attraverso l’analisi dei ruoli strategici svolti dall’UE e dagli USA nella regione considerata. Si è dato particolare rilievo sia alle recenti strategie in materia di migrazione messe in atto dall’UE sul piano interno e internazionale, sia all’impegno degli Stati Uniti per lo sviluppo e la sicurezza nella regione.

I risultati della ricerca sono stati divulgati e discussi con pubblicazioni ed attività. Sei policy report sono stati discussi in una conferenza internazionale (Addis Abeba, 11 dicembre 2017), al fine di produrre raccomandazioni sulle strategie indirizzate a entrambi gli attori internazionali coinvolti. I risultati del progetto, pubblicati in un volume, sono stati infine presentati in un seminario a Roma il 20 febbraio 2018.

Finanziamento: FEPS, NDI, Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci), Compagnia di San Paolo.

Data inizio/fine:
 2017 - 2018

Area di ricerca

Tag