The EU, Regional Conflicts and the Promotion of Regional Cooperation: A Successful Strategy for a Global Challenge?

Questa ricerca intende rispondere alla domanda: “in che misura e a quali condizioni la promozione dell'integrazione regionale contribuisce alla trasformazione positiva dei conflitti regionali?”. L'obiettivo è di definire concettualmente i conflitti regionali; esaminare la dinamica di tali conflitti in specifiche aree geografiche (Mediterraneo, Africa, Centro e Sud America, Asia orientale); valutare se e in che modo l'Unione europea, in cooperazione (o in concorrenza) con altri attori globali ha cercato di risolverli attraverso la cooperazione regionale e l’integrazione e se la promozione della cooperazione e integrazione regionale possa contribuire alla costruzione di una pace durevole.
Il conseguente obiettivo politico di RegioConf è di studiare come l'Ue (insieme ad altri attori globali) possa migliorare le sue strategie volte a risolvere i conflitti regionali attraverso la cooperazione regionale e l'integrazione. Si valuterà anche il ruolo specifico che possono svolgere gli Stati membri dell'Unione europea con legami storici in alcune aree di conflitto.
Il progetto, della durata di due anni, viene condotto in stretta collaborazione con l’Università di Tübingen e centri ricerca in Giappone, Algeria, Brasile e Sud Africa.
La conferenza di lancio si è svolta a Tübingen l'8-9 febbraio 2013.
Inoltre il progetto è stato presentato in un panel su "Model Europe? The European Union, Conflict Transformation and the Diffusion of Regionalism" dell'International Studies Association (ISA) Convention in San Francisco il 3-6 aprile 2013.

Ricercatori: 
Data inizio/fine:
 2013 - 2014

Area di ricerca

Tag