The Contribution of Italy and the European Union to the Collective Security System of the United Nations

l progetto è stato promosso dallo IAI, in collaborazione con il Centro Studi sul Federalismo di Torino e lo European Policy Centre di Bruxelles, e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri italiano e la Compagnia di San Paolo. Lo scopo della ricerca era di analizzare il ruolo dell'Italia e dell'Unione Europea nel sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite, con particolare riferimento all'identificazione delle priorità politiche, alla riforma degli organi Onu preposti al mantenimento della sicurezza internazionale, al contributo in termini di capacità operative alle missioni Onu. I temi della ricerca sono stati approfonditi in tre policy paper: "The EU in, with and for the UN Security Council: Brussels, New York and the (real) world" di Sven Biscop e Antonio Missiroli, "Italy at the UN Security Council" di Ferdinando Salleo e Nicoletta Pirozzi, "Italy's contribution to UNIFIL II" di Natalino Ronzitti e Federica Di Camillo. I tre contributi sono stati presentati e discussi nel corso di un seminario internazionale organizzato a Roma il 30 novembre 2007 e sono stati raccolti insieme al rapporto finale del progetto nel IAI Quaderni. English series n. 11, Strenghtening the UN security system: the role of Italy and the EU.

Data inizio/fine:
 2007 - 2007
Contenuti collegati: 
(Pubblicazione) Strengthening the UN Security System - 30/04/2008

Area di ricerca

Tag