Youth and the Mediterranean: Exploring New Approaches to Dialogue and Cooperation

L’Istituto Affari Internazionali (IAI) ha organizzato il 19 gennaio 2017 una conferenza presso il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, con la partecipazione di otto giovani studiosi di rilievo provenienti dal Medio Oriente e dal Nord Africa. Selezionati attraverso un rigoroso processo peer-reviewed, i relatori provenivano da Egitto, Giordania, Libano, Marocco, Palestina e Tunisia e sono stati affiancati da alcuni esperti selezionati in qualità di discussant per presentare le loro osservazioni e ricerche su una serie di questioni rilevanti che incidono sulle relazioni euro-mediterranee. Organizzato nell’ambito della rete di ricerca New-Med, l’evento ha beneficiato del contributo e del sostegno del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci), del Segretariato dell’Osce a Vienna, del German Marshall Fund of the United States (Gmf) e della Compagnia di San Paolo di Torino. La conferenza internazionale, ospitata presso il Maeci a Roma, si è svolta sotto gli auspici della Presidenza italiana del Gruppo di contatto mediterraneo dell’Osce, un ruolo che l’Italia svolgerà per tutto il 2017 e passerà poi alla Presidenza italiana dell’Osce, prevista a partire dal gennaio 2018.

Rapporto della conferenza internazionale “Youth and the Mediterranean: Exploring New Approaches to Dialogue and Cooperation” organizzata a Roma il 19 gennaio 2017 nell'ambito della rete di ricerca New-Med.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, febbraio 2017, 30 p.
Allegati: 
Numero: 
17|03
Data pubblicazione: 
13/02/2017

Introduction
Session I: Environmental challenges and climate change
Session II: Citizenship and the weakening of the state system
Session III: Radicalization and the terrorist threat
Session IV: Migration and the refugee crisis
Conclusions
Programme

Area di ricerca

Tag