The US-Europe vs. Russia Triangle

Le relazioni della Russia con l’Europa e gli Stati Uniti sono al loro minimo storico dalla fine dell’Unione Sovietica. I leader russi respingono la visione post-guerra fredda di un’Europa unita, libera, in pace con se stessa e con il suo vicinato, considerano la Nato una minaccia e l’Ue, sempre più, come un pericolo per il sistema politico russo. È improbabile che questo cambi a breve. La visione anti-occidentale dell’apparato russo di sicurezza nazionale, la prossimità della linea di contatto con la Nato al cuore stesso della Russia e la posizione assertiva del paese in molte, anche lontane, regioni del mondo, sono tutti elementi che contribuiscono a un’atmosfera di crescente tensione tra Russia, Europa e Stati Uniti. Potrebbe però non essere questo il maggior problema per l’Occidente. Nell’era di Trump tale problema potrebbe infatti venire dall’interno, non dall’esterno, dell’alleanza occidentale.

Paper presentato al convegno "Transatlantic Security in an Age of Uncertainty", decima edizione del Transatlantic Security Symposium, organizzato dallo IAI a Roma il 14-15 giugno 2018.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, luglio 2018, 12 p.
Allegati: 
Numero: 
18|12
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-079-0
Data pubblicazione: 
11/07/2018

Introduction
1. The Europe whole, free, and at peace with itself and its neighbours that wasn’t
2. The post-2014 normal
3. The legacy of 1991
4. The geography of NATO-Russia (in)security
5. The return of global Russia
6. Where do the West and Russia go from here?
References

Area di ricerca

Tag