Re-Ordering the Middle East? Peoples, Borders and States in Flux

Questo rapporto riassume gli atti di una conferenza internazionale organizzata ad Amman il 18 luglio 2016 dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) e dal Center for Strategic Studies (CSS) dell’Università di Giordania nell’ambito della rete di ricerca New-Med. Gli esperti convenuti hanno affrontato la questione dei confini, delle etnie e delle confessioni in Medio Oriente e Nord Africa, dalla prima guerra mondiale ad oggi. I partecipanti si sono chiesti se il precedente stabilito dalle decisioni prese durante e dopo la prima guerra mondiale possa in ultima analisi essere collegato all’attuale disgregarsi dell’autorità statale nella regione. La seconda sessione si è concentrata sul fenomeno dei vuoti di potere e della fragilità degli Stati, sull’emergere di attori non statuali e para-statuali e sul loro incidere in un intensificarsi della rivalità tra Stati e della conflittualità. La sessione finale si è concentrata sul rapporto tra sviluppi socio-economici, politici e militari in Medio Oriente, incluso il ruolo delle potenze esterne all’area nonché delle minoranze nazionali, etniche e religiose.

Rapporto della conferenza internazionale “Re-Ordering the Middle East? Peoples, Borders and States in Flux” tenutasi ad Amman il 18 luglio 2016 e organizzata dall'Istituto Affari Internazionali (IAI) e dal Center for Strategic Studies (CSS) dell'Università di Giordania nell’ambito della rete di ricerca New-Med.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, luglio 2016, 23 p.
Allegati: 
Numero: 
16|11
Data pubblicazione: 
31/07/2016

Introduction
Keynote Speech
Session I: The Collapse of Authority: Order in the Middle East?
Session II: State Vacuums and Non-State Actors
Session III: The Role of Economy and Global Issues
Conclusion
Programme

Area di ricerca

Tag