Mapping the Proliferation of Parliamentary Actors in the Mediterranean: Facilitating or Hindering Cooperation?

Questo studio offre una mappatura preliminare del panorama parlamentare nel Mediterraneo, al fine di chiarire se tale proliferare di attori parlamentari ostacoli o favorisca la cooperazione (inter)regionale. L’approccio è di tipo quantitativo poiché non è possibile valutare qualitativamente un panorama parlamentare così complesso senza prima sapere quanti sono gli attori oggi coinvolti. Tale approccio non ha la pretesa di essere pienamente esaustivo, ma si sforza di essere il più esauriente possibile. Gli autori considerano solo gli accordi di tipo formale ma non intendono con ciò sminuire l’importanza degli accordi meno formali quanto piuttosto fare un primo passo verso la realizzione di un più ampio programma di ricerca sul tema. Il presente studio si propone di quantificare gli attori parlamentare esistenti, o perlmeno suggerire quale possa essere il loro numero complessivo, e di identificare le possibili tendenze che spiegano cause e conseguenze del proliferare di istituzioni parlamentari nel Mediterraneo. A giudizio degli autori tale proliferazione di attori parlamentari tende ad ostacolate una migliore cooperazione per diversi motivi, tra cui le scarse risorse a disposizione, la duplicazione e gli alti costi di gestione.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, aprile 2017, 27 p.
Allegati: 
Numero: 
17|21
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-049-3
Data pubblicazione: 
12/04/2017

Introduction
1. Parliaments and international affairs
2. Why the Mediterranean as a case study?
3. Mapping the Euro-Mediterranean parliamentary field
3.1 Parliamentary assemblies of States
3.2 International parliamentary entities including IPIs
Conclusions
References

Area di ricerca

Tag