The Germany Italy Wants: A More Daring Leader of a More United Europe

Le divergenze tra Italia e Germania riguardano un ampio spettro di questioni cruciali relative alla governance e al futuro sviluppo dell’eurozona e dell’Unione europea: dall’unione bancaria agli squilibri delle partite correnti, dalla fiscalità dell’Unione alle dimensioni del suo bilancio. Dietro queste divergenze c’è la mancanza di fiducia reciproca e di una visione condivisa comune a tutta l’UE. Se i due paesi non riescono a cooperare per arrivare a un’Unione più integrata e resiliente, la sostenibilità del progetto europeo è a rischio. L’attuale congiuntura economica positiva è un’occasione da non perdere per entrambi i paesi UE – per l’Italia è l’occasione di attuare una riforma, e per la Germania di iniziare finalmente ad assumere il suo ruolo di leader e agire di conseguenza.

Studio realizzato dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) per l’Ufficio di Roma della Fondazione Friedrich-Ebert (FES), febbraio 2018. Vedi anche: Was Italien sich von Deutschland wünscht. Ein wagemutiges Deutschland für ein wagemutiges Europa, Berlino, Friedrich-Ebert-Stiftung, febbraio 2018, 7 p. (Politik für Europa #2017 plus), ISBN 978-3-96250-059-7.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, febbraio 2018, 18 p.
Allegati: 
Numero: 
18|04
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-071-4
Data pubblicazione: 
02/03/2018

Introduction
1. Rules versus flexibility
1.1 The “house in order” approach: Necessary, but also sufficient?
1.2 A concrete example: The German current-account surplus
2. The EU budget and the EU Minister of Finance: Towards a fiscal union?
3. Completing the banking union: Risk reduction and risk sharing
Conclusion
References

Contenuti collegati: 
(Pubblicazione) Was Italien sich von Deutschland wünscht - 28/02/2018

Area di ricerca

Tag