The G7 and International Trade

L’acquis commerciale del G7 si è basato tradizionalmente su una serie di principi chiave: l’importanza del libero scambio e degli investimenti per la crescita economica; l’impegno nella lotta al protezionismo; e la preminenza di un sistema commerciale multilaterale basato su regole e ancorato all’Organizzazione mondiale del commercio. Con Donald Trump come presidente, gli Stati Uniti hanno iniziato a mettere in discussione questo acquis e i suoi principi chiave. Nel 2017 i capi di Stato e di governo del G7 sono riusciti a ribadire il loro impegno a contrastare il protezionismo e a sostenere il sistema commerciale multilaterale. Gli sviluppi successivi al vertice del G7 di Taormina – dalla riunione del Consiglio ministeriale dell’Ocse del 2017 all’11ma Conferenza ministeriale dell’Omc – e le misure commerciali restrittive adottate unilateralmente dall’amministrazione Trump non lasciano però spazio a compiacimenti. Nel 2018 il G7 dovrebbe essere usato come una piattaforma da cui persuadere gli Stati Uniti che solo con un approccio multilaterale è possibile affrontate con efficacia le pratiche commerciali sleali.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, febbraio 2018, 29 p.
Allegati: 
Numero: 
18|03
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-070-7
Data pubblicazione: 
19/02/2018

Introduction
1. The G7 trade acquis
2. The Trump administration’s “America First” trade policy
3. The G7 Taormina Summit
4. Legacy of the G7 Taormina Summit
4.1 The G20 Hamburg Summit
4.2 Follow-up to the G20 Hamburg Summit
5. The Trump administration’s unilateral trade restrictive measures
Conclusion
Appendix: Chronology of major trade-related events in 2017
References

Area di ricerca

Tag