Avoiding the Sandstorm in the Sahel: A Reflection on Security, Migration and Development

Il Sahel è una regione cruciale per la politica europea e internazionale. Pietra angolare per la sicurezza e la strategia delle potenze europee sin dalle colonie e area chiave per i problemi relativi allo sviluppo, oggi il Sahel ha acquistato nuova rilevanza a causa della cosiddetta “crisi migratoria”. Per questa regione l’Unione europea ha messo a punto dei nuovi strumenti, come il Fondo fiduciario di emergenza dell’Ue per l’Africa, che potrebbero però rendere più gravi le attuali contraddizioni tra le politiche securitarie e quelle per la cooperazione allo sviluppo. Per affrontare la povertà estrema e creare opportunità per l’economia locale è necessaria una prospettiva a più lungo termine. Per esplorare il nesso tra le diverse politiche relative a migrazione, sviluppo, sicurezza e pace nella regione, l’Istituto Affari Internazionali (IAI) e la Foundation for European Progressive Studies (Feps), in collaborazione con il Centro piemontese di studi africani (Csa) hanno organizzato un incontro a Roma il 20 febbraio 2018 per presentare il volume The Security-Migration-Development Nexus Revised: A Perspective from the Sahel.

Rapporto dell'incontro “Avoiding the Sandstorm in the Sahel” organizzato a Roma il 20 febbraio 2018 dall'Istituto Affari Internazionali (IAI) e dalla Foundation for European Progressive Studies (Feps), in collaborazione con il Centro piemontese di studi africani (Csa).

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, aprile 2018, 8 p.
Allegati: 
Numero: 
18|11
Data pubblicazione: 
18/04/2018

Introduction
A direct connection between development and migration?
The perils of securitization
A broader and long-term perspective
The need for an evidence-based analysis
Programme

Area di ricerca

Tag