Assessing EU Democracy and Human Rights Policies from the Perspective of Tunisian Bottom-Up Actors

Questo rapporto fa parte di una serie di studi del progetto MEDRESET volti a permettere di comprendere e valutare le politiche dell’Unione europea per la democrazia e i diritti umani dal punto di vista degli attori locali di base nei paesi del Mediterraneo meridionale e orientale. Gli autori si concentrano sulle idee e le opinioni politiche alla base del futuro della transizione tunisina, nonché su quelle relative alle politiche dell’Ue e al loro ruolo per la promozione della democrazia e dei diritti umani, in particolare nel nuovo contesto della “primavera araba”. Basandosi su oltre 30 interviste, gli autori osservano che gli attori tunisini aderiscono a idee politiche e civiche universali e sostengono un ruolo dell’Ue nel processo di transizione, anche se il ruolo svolto fino ad oggi dall’Ue è percepito come non decisivo.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, luglio 2018, 21 p.
Allegati: 
Numero: 
Working Paper 17
Data pubblicazione: 
17/07/2018

Introduction
1. Methodology
2. EU Policies Towards Tunisia
3. The Tunisian Constitutional Debate
4. Expectations for Tunisia
4.1 Citizenship
4.1.1 Perception of Citizenship
4.1.2 Links Between Citizenship and the Nation, the Arab Umma (Nation) and the Mediterranean Aspect
4.2 Democracy and Human Rights
4.3 Religious/Secular Cleavage
4.4 Gender Issues
5. Perceptions of the Mediterranean Space and the EU
5.1 Political and Socio-economic Models in the Mediterranean
5.2 Perception of the EU
Conclusions
References
Annex: List of Interviews

Area di ricerca

Tag