Armed Conflicts and the Erosion of the State: The Cases of Iraq, Libya, Yemen and Syria

In che modo i conflitti armati hanno messo in crisi o indebolito lo stato in Iraq, Siria, Libia e Yemen? Questo studio sottolinea le principali dinamiche che hanno influito sulla capacità e l’autorità statale e mette in luce i principali problemi che i politici devono affrontare per ricostruire uno stato centralizzato, efficiente e legittimo. Sottolinea in particolare l’esigenza di creare consenso su meccanismi di governance in grado di riconnettere le istituzioni locali e nazionali e di gestire la distribuzione delle risorse. Sottolinea inoltre la necessità di un approccio olistico alla ricostruzione di apparati di sicurezza efficienti e legittimi, tenendo conto del fatto che tali sforzi hanno carattere politico e sono controversi.

Curatori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, novembre 2018, 26 p.
Allegati: 
Numero: 
Working Papers 22
Data pubblicazione: 
06/11/2018

Introduction
1. The Challenge of Rebuilding Centralized States
1.1 Privileging Libya’s National or Local Institutions?
1.2 One Syrian Territory, Many Syrian “States”
1.2.1 The Regime’s Strategy for State Survival: Patronage Networks and Security Outsourcing
1.2.2 The Opposition’s Failed Efforts to Build a Different Syrian State
1.2.3 The Kurdish Democratic Self-Administration: A Quasi-State, but for How Long?
1.3 Yemen’s Unity Imperilled?
1.4 Iraq’s Political System: A Major Threat to the State
2. The Challenge of Rebuilding Security Institutions that Can Serve the State
2.1 The Sensitivity of Iraq’s Security Sector Reform
2.2 The Influence of Hybrid Armed Actors on Libya’s Divided Political Institutions
2.3 The Syrian Regime’s Tactics of Outsourcing and Sharing Security Functions
Conclusion
References

Area di ricerca

Tag