Libano, conteso tra Teheran e Riad

Le rassicurazioni dell'ex premier libanese, Saad Hariri, che da Riad assicura di essere libero e di stare per tornare a Beirut, non bastano a fare chiarezza sulla situazione in Libano. La tensione è alta dopo le dimissioni di Hariri e la denuncia, da parte di Riad, di ingerenze "iraniane" nel Paese. Oggetto di contesa tra potenze regionali che evitano di affrontarsi direttamente – appunto l’Arabia Saudita e l’Iran -, il Libano sarà all'ordine del giorno di una riunione della Lega araba.

Tag