Isis, la coalizione fa il punto

A Roma, i ministri della Difesa (tra cui il capo del Pentagono James Mattis); a Kuwait City, i ministri degli Esteri: i Paesi della Coalizione internazionale anti-Isis a guida Usa - una quindicina - decidono il futuro della loro azione in Iraq e Siria, dove la guerra si ramifica in nuovi e diversi conflitti: senza più il paravento dell'Isis, ciascuno combatte i propri nemici, i turchi i curdi, i filo-iraniani l'opposizione ad Assad, gli Usa i sostenitori del regime.

Tag