Chi siamo

Associazione culturale senza fini di lucro, lo IAI fu fondato l'11 ottobre del 1965 su iniziativa di Altiero Spinelli.
Nel 1980 è stato eretto a ente morale con decreto del Presidente della Repubblica.
Dal 1991 ha sede nel settecentesco Palazzo Rondinini, elegante esempio della Roma barocca, nel quale si svolgono anche le principali manifestazioni che l'Istituto organizza.
Il finanziamento è assicurato dai soci individuali e collettivi, da Enti pubblici e privati, dalle principali Fondazioni internazionali e da un contributo di legge erogato dal Ministero degli Esteri.
Lo IAI mira a promuovere la conoscenza dei problemi internazionali nei campi della politica estera, dell'economia e della sicurezza attraverso ricerche, conferenze, pubblicazioni e formazione.

LA RICERCA, I CONVEGNI, LA FORMAZIONE

Lo IAI svolge i suoi studi nei seguenti settori:

Le ricerche sono realizzate da uno staff scientifico composto da 30 ricercatori, inclusi direttori d'area o di progetto, e sono spesso condotte in collaborazioni spesso pluriennali con istituti di altri paesi, anche attraverso diverse reti internazionali di centri-studio alle quali lo IAI partecipa, fra cui:

Negli ultimi anni l'Istituto ha mantenuto un ritmo di produzione di 40/45 progetti di ricerca l'anno, un terzo dei quali finanziati dall’Unione europea, e 90 convegni l'anno, in Italia e all'estero.
Inoltre l'Istituto, grazie alla realizzazione di vari programmi di tirocinio e di borse di studio, è divenuto centro di formazione e addestramento di giovani nel campo degli studi internazionalistici.

LE PUBBLICAZIONI

LA BIBLIOTECA

L'Istituto possiede una biblioteca fondata nel 1965, con un posseduto di oltre 27.000 volumi e 110 periodici in corso, aperta a tutti.

GLI ORGANI DIRETTIVI

L'Istituto è diretto - oltre che da un Presidente e da un Direttore - da un Comitato Direttivo e da un Comitato Esecutivo che discutono ed approvano le attività ed i programmi dell'Istituto e ne seguono lo stato di avanzamento.