Why think tanks matter in the era of digital and political disruptions

30/01/2018, Roma

I think tank sono in grado di stare al passo con la velocità dei cambiamenti in atto nel mondo? Riescono a farsi largo tra le notizie fuorvianti e le fake news che abbondano nei social network e nei nuovi mezzi di comunicazione? Veicolano messaggi accurati, ma di facile fruizione per il grande pubblico? Sono veramente indipendenti e forniscono analisi imparziali? Fino a che punto i loro studi e le loro iniziative agevolano il dialogo tra il mondo imprenditoriale, intellettuale e politico?

Lo IAI e l'ISPI hanno promosso su questi temi un'occasione di dibattito che si inserisce all'interno dell'iniziativa "Why Think Tanks Matter", promossa contemporaneamente in oltre 150 città del mondo dalla University of Pennsylvania.

Sono intervenuti:

Mattia Diletti, Professore, Università La Sapienza
Monica Maggioni, Presidente, RAI
Paolo Magri, Direttore, ISPI
Nando Pagnoncelli, Presidente, IPSOS Italia
Dario Speranza, Vicepresidente Analisi e Scenari politico istituzionali, Eni
Nathalie Tocci, Direttore, IAI

 

Area di ricerca

Tag